venerdì 17 dicembre 2010

Vergogna!! vigliacco!!


Quanto siete belli o voi che vi piccate indignati, disgustati e moralisti, quanto siete empi e tronfi di voi stessi, o voi che puntate e guardate il vostro il dito sulle violenze di Roma, sulle violenze di ogni luogo, sulle violenze di tutti i luoghi di rabbia e di speranze andate a Ministre. Siete così sicuri che al di fuori del vostro orticello, col vostro annaffiatoio verde di plastica e le finte piante cinesi di gomma,che lontani del vostro sicuro e rassicurante focolare, che senza la vostra stanghetta degli occhiali di linus da succhiare per darvi un tono, non alzereste un dito, una pargoletta mano, se esasperati, se esacerbati e se disperati?

Siete tutti ma proprio tutti peace and love a prescindere?Tutti portatori (?) dell'altra guancia? La violenza non si giustifica,va condannata, i treni con lui arrivavano i orario (soprattutto in Polonia), moglie e buoi dei paesi tuoi, dai dementi non nasce niente dalle bombe nascono i fior (e i loro figli, venuti al mondo come conigli). Non e' tempo per voi e forse non lo sara' mai , ma un bel giorno svegliati dal disco che fa click e la favola che va tutto bene se ne va, passerete anche voi di qua, di fronte a situazioni in cui si ha poche altre scelte, o se ne ha soltanto una. Per poi trovarvi una mattina con la foto sul Giornale in quell'ultima vetrina con la voglia di gridare ad annozero "vergogna!""vigliacco!".

4 commenti:

enza ha detto...

Bravo Jonsi, spietato come sempre, ma accidenti se è vero quello che dici. siamo esasperati? lo fossimo davvero tutti qualcosa dovrebbe cambiare, invece no. anno dopo anno guardiamo sbalorditi le stesse facce di bronzo raccontarci sempre le stesse fesserie

Burriccu ha detto...

Ci hanno privato del diritto di odiare. Odiare è immorale. Odiare un fascista conclamato e fiero è immorale. Odiare un despota mafioso è immorale. Odiare chi quotidianamente ti umilia semplicemente ignorandoti è immorale. Sono immorale perchè odio, ma amo tutti quelli che come me odiano. Se tutti odiassero queste persone, non avrei nessuno da odiare.

simona ha detto...

che angoscia sentire coetanei di quei ragazzi inveire contro di loro e rimpiangere l'ordine del regime fascista che, tra l'altro, proteggeva, a detta loro, da quella pericolosissima incombenza che è la libertà (che dà alla testa...,cit). Che tristezza sapere che c'è chi a 18 anni ha come unico sogno quello di veder ripulite le strade da stranieri puzzolenti e rivoltosi comunisti...e per coltivarlo se ne va ogni anno in pellegrinaggio a Predappio...

chocolatetales ha detto...

Non tutti sono porgitori dell'altra guancia. Credo che però le manifestazioni siano differenti dalle rivoluzioni.
Quando ho visto le immagini di guerriglia mi sono chiesta cosa stavo facendo a Milano, perché non partivo subito per Roma.
Perché non ero lì a partecipare.
Ma non alla manifestazione. Nè alle violenze fini a se stesse all'interno di una manifestazione. Avrei partecipato ad altro, se solo ci fosse stato. E credo che anche altri farebbero come me, se solo si passasse dalla violenza inutile fatta durante le manifestazioni a una rivoluzione.